La Grotta "Is Janas" si sviluppa come un corridoio lungo 200 metri e si apre con un ingresso di forma rettangolare, immerso in una rigogliosa foresta di lecci.

È una grotta di formazione carsica, ha una temperatura costante di 14°C e un tasso di umidità che tocca punte del 100%.

Riveste una notevole importanza per i reperti archeologici ritrovati al suo interno e per la fauna che vi alloggia, tra questa menzioniamo:

 il geotritone (Speleomantes imperialis), endemismo sardo;

 l’Ovobathysciola gestroi che fa parte della famiglia dei coleotteri;

 la falena, che prende il nome di “Autographa Gamma“

 e infine il pipistrello Rhynolophus ferrumequinum, il comunissimo ferro di cavallo.

 Tra i reperti archeologici rinvenuti vi sono resti di cocci di vasellame e ciotole forgiati ed utilizzati nei periodi delle culture di Ozieri e Monte Claro nel 3.000 A.C. circa (Neolitico sardo).

 

Durata: 45 min. circa

Dislivello: 8 m.
Difficoltà: facile (con presenza di cunicoli bassi in cui è necessario chinarsi)
Temperatura: 14 gradi
Costo: 6,00 € (adulti)
           4,00 € (ragazzi dai 4 agli 11 anni)
           5,00 € (gruppi di minimo 12 adulti)